Cane ucciso a fucilate a Olbia

Un avvertimento o un gioco barbaro: sono le due ipotesi su cui si stanno concentrando i carabinieri del reparto territoriale di Olbia dopo il ritrovamento di un cane morto, colpito da una raffica di pallettoni nella periferia cittadina, lungo la strada che conduce a Monte Pino. Il proprietario, rintracciato grazie al fatto che il cane fosse regolarmente microchippato, non ha al momento saputo fornire indicazioni su chi possa essersi reso responsabile di un gesto così brutale e per quale motivo, perciò non si esclude che possa essersi trattato di una spacconata, anche se sarà poi davvero difficile per gli investigatori stabilire quale delle due ipotesi sia la più grave. Al momento l'unica cosa certa è che la rosa di pallettoni sparati da un fucile calibro 12 ha perforato i polmoni e colpito altri organi vitali, perciò il cane è morto subito. I colpi sono partiti da un'auto in corsa. Ad effettuare i rilievi su disposizione dei carabinieri sono state le guardie zoofile dell'Ages. Forti di alcune testimonianze, gli uomini impegnati nelle indagini sono alla ricerca di una vecchia utilitaria che sarebbe stata vista girare più volte da quelle parti nelle ore immediatamente precedenti l'uccisione del cane. (ANSA).

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Palau

    FARMACIE DI TURNO

      Gioca con noi con le PINYPON

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...